2005-2016 - 11 Anni di attività!
Controllo gestione strategico

Il controllo di gestione serve a migliorare la competitività.

Il settore manifatturiero italiano era così composto (Istat dati censimento 2001):

Artigianato (fino a 15 addetti): 90% del settore, 488.815 Aziende.

Piccola-Media Industria (da 16 a 249 addetti): 9,7% del settore, 52.544 Aziende.

Grande Industria (250 addetti ed oltre): 0,3% del settore, 1.517 Aziende.

Sono le piccole e medie Aziende quelle fondamentali per l’economia italiana perché creano ricchezza in modo molto più diffuso rispetto alla grande azienda e il loro punto di forza è la bravura nel “FARE”.

Il Mondo è cambiato e per contrastare l’aumento della concorrenza bisogna migliorare la competitività. Per riuscirci bisogna unire al “FARE” anche il “SAPERE”, cioè il controllo di gestione.

Nella nostra professione incontriamo le Aziende e durante la riunione iniziale (gratuita) con l’Imprenditore e i suoi Collaboratori per esaminare la situazione prima o poi domandiamo ” … avete il controllo di gestione?”. La risposta è: “Sì, ce l’abbiamo!” e allora chiediamo “… e come lo fate?”

Generalmente il controllo consiste in:

  • statistiche sul fatturato, analisi di bilancio, controllo budgetario (nel modo semplice).
  • controllo dell’esposizione verso la clientela, piani finanziari di brevissimo periodo.
  • costi di prodotto (… spesso errati per l’impostazione del sistema o i metodi di calcolo).

E diciamo: “Il vostro sistema di controllo è inadeguato, non aiuta a decidere e a migliorare la competitività. Cosa succede quando volete sapere … ”

1. quanto costa complessivamente il prodotto franco fabbrica e poi franco cliente (per ogni cliente)?

2. un cliente vuole lo sconto altrimenti passa alla concorrenza: che prezzo si può fare senza rischiare di vendere in perdita? E se si perde il Cliente, quante ore di lavoro verranno a mancare e come cambierà il Conto Economico?

3. quanto si guadagna o si perde con ogni cliente per gli articoli venduti?

4. in quali mercati o aree geografiche si guadagna o si perde?

… e la risposta: “è vero, non lo sappiamo.”.

Alla fine dell’incontro Imprenditore e Collaboratori capiscono che …:

A. con il loro sistema di controllo non riescono a contrastare efficacemente la concorrenza.

B. devono sapere per decidere bene e subito, per non perdere fatturato e quote di mercato.

C. il controllo di gestione è fondamentale perchè aiuta l’Azienda a competere.

Il preventivo del costo per il nostro intervento è ben poca cosa rispetto al risultato di bilancio ma in molti casi l’Imprenditore decide di proseguire con il loro “sistema” e rinuncia al nostro aiuto. Rispettiamo sempre la decisione, ma quando stai male e non vuoi chiamare il medico … solo in seguito capisci il significato di queste frasi:

Se non cambiamo direzione, probabilmente finiremo dove siamo diretti. (proverbio cinese)

Cambia prima di essere costretto a farlo. (John F.Welch, CEO General Electric)

Ecco uno schema che indica alcune attività aziendali strategiche per capire meglio quanto il controllo di gestione sia fondamentale per mantenere l’Azienda in salute.