2005-2021 - 16 Anni di attività!

Le PMI italiane sono come navi in un oceano competitivo, e quelle senza controllo di gestione fanno più fatica a trovare la rotta per uscire dalle tempeste.

Per loro abbiamo costruito una bussola speciale per continuare a navigare e a competere.

1991 crolla l’Unione Sovietica. 2001 la Cina entra nell’Organizzazione del Commercio Mondiale (i loro prodotti ricevono una riduzione o azzeramento dei dazi e il giorno dell’ingresso è diventato festa nazionale). 2002 l’Euro diventa moneta unica dell’Unione Europea. 2008 fallisce la banca d’affari statunitense Lehman Brothers, a causa della crisi dei mutui subprime.

Questa sequenza di cambiamenti ha stravolto lo storico status quo dei mercati mondiali, la concorrenza è aumentata e sono diminuite vendite, prezzi, margini. E con pesanti conseguenze sui bilanci.

In questa situazione di cambiamenti continui le Aziende che non sono riuscite ad adeguarsi e migliorare competitività ed efficienza hanno ricevuto il colpo di grazia.

Nel periodo 2001-2013 l’Italia ha perduto il 22 % del settore manifatturiero, circa 120.000 Aziende, per fallimento o chiusura volontaria (dati Confindustria).

In Azienda, per reagire bene e in fretta ai cambiamenti e per competere, è fondamentale avere un efficace controllo di gestione che aiuta le decisioni.

Il tradizionale “tagliare i costi” non è più sufficiente per recuperare competitività nel lungo periodo. Bisogna migliorare ogni settore aziendale e il controllo di gestione aiuta a decidere perché fa esaminare la situazione con più informazioni a disposizione e fa capire in anticipo il risultato dei possibili cambiamenti.

Ecco una serie di azioni di cambiamento in cui diventa strategico avere il supporto del controllo di gestione:

Sapere quali prodotti e Clienti procurano utili o perdite per preparare strategie di cambiamento commerciale in termini di volumi di vendita e relativi prezzi.

Modificare prodotti e processi di fabbricazione per ridurre il costo dei prodotti e capire quali dovranno essere i futuri volumi di vendite.

Decidere di aumentare le vendite in modo compatibile con la capacità produttiva aziendale disponibile interna ed esterna, valutando la fattibilità del progetto.

Competere sui mercati non solo con servizio al Cliente e qualità dei prodotti, ma anche con prezzi in linea con la concorrenza valutandone la convenienza economica.

Dal 1998 la nostra mission è aiutare le piccole e medie Aziende manifatturiere a migliorare la competitività, offrendo i nostri software di controllo di gestione, anche a Commercialisti e Consulenti che possono fare il servizio “controllo di gestione in outsourcing” per i Clienti.